07 aprile 2011

Per questo mi chiamo Giovanni

Nel fine settimana sono stata alla Cascina Caccia vicino a Chivasso.
è un posto molto bello, con una vista sulle colline mozzafiato ma soprattutto per il suo valore simbolico: la cascina era di proprietà di una famiglia mafiosa, che tra le altre cose carine che ha fatto è colpevole pure di essere la mandante dell'omicidio del procuratore Caccia.
Ora in questa cascina organizzano attività e percorsi sulla legalità e noi siamo andati in ritiro 2 giorni lì!

Per un lavoro che faremo poi con i ragazzi delle medie ci hanno consigliato questo bellissimo libro per ragazzi: Per questo mi chiamo Giovanni.
Con parole semplici si spiega non solo la vita di Giovanni Falcone ma anche come si possano combattere gli atteggiamenti mafiosi ed omertosi già da quando si è piccoli!
A me poi, che ho la lacrima facile, mi ha pure commosso...


Quello sarebbe stato il lavoro di Giovanni: combattere per la giustizia. Come Zorro. Ma non sui muretti del lungomare. Nei tribunali e per le strade di Palermo.

4 commenti:

katiu ha detto...

Avevo letto di questo libro da qualche alatra parte, e anche lì avevo letto commenti entusiastici.

Bella l'idea di recuperare una cascina sottratta alla mafia ed organizzarci corsi per i ragazzi!

Laura ha detto...

SE tu dici così Fede, lo compro...so che non sbagli mai un colpo...abbiao gli stessi gusti...e quindi...

Pupottina ha detto...

belle iniziative per i giovani i ritiri!
molto interessante questo libro
ci penso

Marianna ha detto...

Sono a Cortina lì un bel sole e tanto bel relax .....